Offerta Didattica - Regolamento 2021

Corso di laurea in Scienze chimiche

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
Gli obiettivi formativi specifici del corso consistono nel fornire agli studenti una preparazione metodologica basata su contenuti di qualità che permetta loro di acquisire le conoscenze, le abilità e la mentalità adatta a svolgere in autonomia mansioni dirigenziali in ambito chimico.
A questo scopo l'offerta formativa è articolata in tre curricula, in modo da permettere allo studente di approfondire aspetti specifici ed avanzati della chimica moderna nei tre grandi settori della Chimica Inorganica, della Chimica Fisica e della Chimica Organica.
Il percorso formativo prevede tre insegnamenti curriculari, tre insegnamenti comuni, due insegnamenti di discipline affini e integrative, due insegnamenti a scelta dello studente, da scegliere fra tutti quelli attivati dall'Ateneo, una idoneità di inglese (3 CFU) per il conseguimento del livello B2 e un insegnamento dedicato ad un corso di esperienze professionali, da realizzare insieme alla Confindustria provinciale, per acquisire conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro. Il numero complessivo di esami è pari a 12 (inclusi 2 esami per i 12 crediti a scelta dello studente), di cui 10 con votazione e 2 idoneità, più il tirocinio e la prova finale.
Il titolo di studio rilasciato alla fine del corso è quello di Dottore Magistrale in Scienze Chimiche. Inoltre il corso conferisce anche il titolo di "Chemistry Euromaster" assegnato alla sede dalla European Chemistry Thematic Network Association (ECTNA).
L'offerta formativa cerca di interpretare la continua evoluzione dei contesti di riferimento facendo tesoro delle esperienze precedenti basate su uno studio puntuale delle carriere degli studenti e sulla valutazione della didattica. Inoltre, allo scopo di rendere il percorso valutabile per i requisiti qualificanti, risulta di fondamentale importanza l'introduzione della rilevazione obbligatoria della soddisfazione dei laureandi sull'intero percorso di studio . Nella strutturazione del corso si è cercato di trovare una stretta coesione tra esigenze culturali e formazione critica della persona e sviluppo di abilità e competenze specifiche, tenendo conto di contenuti di alto livello nell'attività dei docenti e dei potenziali sbocchi occupazionali dei laureati.
Il Corso di laurea definisce le competenze disciplinari e le abilità pratiche che tutti i laureati della classe LM-54 devono possedere, anche per garantire la conformità al modello europeo "Chemistry Euromaster", utilizzando i descrittori europei definiti a Budapest nel 2006 per la chimica dalla ECTNA , che rappresentano una evoluzione rispetto a quelli definiti a Dublino nel 2004.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Gli obiettivi formativi principali del Corso di Studio (CdS) prevedono il raggiungimento di una preparazione metodologica avanzata, basata su contenuti scientifici costantemente aggiornati e di alta qualità, che permetta agli studenti di acquisire le conoscenze, le competenze, le abilità e la mentalità adatta a svolgere attività d'indagine scientifica o la professione in ambito chimico.

La preparazione raggiunta è adeguata sia al proseguimento nel ciclo di formazione successivo (Dottorato di Ricerca in un contesto nazionale o internazionale), sia all'ingresso nel mercato del lavoro con competenze sufficienti ad assumere ruoli di responsabilità.

Per raggiungere questi scopi, il percorso formativo consente un approfondimento degli aspetti comuni della chimica già affrontati nel ciclo di studi precedente e un ulteriore, specifico approfondimento in un uno o più aspetti della chimica, grazie al percorso articolato in più curricula. In particolare, per l'Anno Accademico 2021/22 sono previsti 5 curricula di approfondimento dal titolo:

- Chimica Fisica

- Chimica Inorganica per l'Energia e la Catalisi

- Chimica Organica

- Energy and Sustainability (in lingua inglese)

- Theoretical Chemistry and Computational Modelling (in lingua inglese).

Il CdS benificia dell'alta qualificazione scientifica del corpo docente di area chimica del dipartimento che lo ospita, che è risultato primo classificato in Italia nel segmento dei dipartimenti di dimensione media nel processo di Valutazione della Qualità della Ricerca 2011-14 'Area CUN 03 ¿ Scienze Chimiche' condotto dalla Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca. Inoltre, con la presentazione del Progetto AMIS Un Approccio Molecolare Integrato per lo sviluppo Sostenibile, il Dipartimento è stato designato fra i Dipartimenti Italiani di Eccellenza per il quinquennio 2018-2022, ottenendo il relativo finanziamento pari a 8,656 milioni di euro per la Ricerca e l'Alta Formazione.

Il titolo rilasciato è la Laurea Magistrale in Scienze Chimiche. Ad esso si associa anche il titolo europeo di Chemistry Euromaster®, al cui rilascio la sede di Perugia è stata accreditata dalla European Chemistry Thematic Network Association (al momento in fase di rinnovo). Questa qualifica garantisce che il percorso di studi sia conforme ad un alto standard europeo per le lauree di II livello in Area Chimica. Il titolo di Chemistry Euromaster® è riconosciuto da tutte le Istituzioni che fanno parte dell'ECTNA e conferisce titolo per l'ammissione senza debiti formativi ai cicli di studio successivi in una qualunque di queste Istituzioni. Per ulteriori informazioni si veda http://ectn.eu/.

Inoltre:

- Gli studenti che seguono il percorso formativo associato al curriculum di Theoretical Chemistry and Computational Modelling possono aderire al Master Erasmus Mundus in Theoretical Chemistry and Computational Modeling (finanziato dallUnione Europea) e conseguire il relativo titolo congiunto rilasciato dalla Università Automoma di Madrid per conto del consorzio di università europee includente Rijksuniversiteit Groningen (The Netherlands), Kathotlieke Universiteit Leuven (Belgium), Université Paul Sabatier Toulouse lll (France), Universitat de Valencia (Spain), Universitat de Barcelona (Spain), Università degli Studi di Trieste (ltaly), Sorbonne Université (France) con 32 partner associati in Europa, USA, Oceania e Asia. Per ulteriori informazioni, si veda https://www.emtccm.org/the-erasmus-mundus-master/.

- Al curriculum Energy and Sustainability è associato un percorso formativo che porta al conseguimento del doppio titolo con la Hebrew University of Jerusalem per gli studenti selezionati che si recano in mobilità per almeno un semestre presso l'ateneo partner in Israele (sono disponibili borse di studio).

Il CdS non ha un numero programmato di studenti. Per essere ammessi occorre possedere una laurea o diploma universitario di durata almeno triennale (ovvero un altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo) per il cui conseguimento siano stati acquisiti almeno 90 crediti formativi universitari (CFU) in discipline chimiche, di cui almeno 12 CFU nel settore scientifico disciplinare (SSD) Chimica Generale e Inorganica (CHIM/03), almeno 12 CFU nel SSD Chimica Fisica (CHIM/02) e almeno 12 CFU nel SSD Chimica Organica (CHIM/06). Inoltre, occorre aver acquisito almeno 18 CFU in discipline di area Matematica e Fisica e avere una conoscenza della lingua inglese almeno di livello B1.

Il CdS ha una modalità di svolgimento convenzionale, con lezioni in aula, lezioni ed esercitazioni in laboratorio e al calcolatore, attività di tutorato e di tirocinio/stage.
Il CdS ha saputo assicurare il regolare svolgimento della didattica in forma telematica o mista garantendo agli studenti il processo di apprendimento e il raggiungimento degli obiettivi formativi del CdS durante l'epidemia di COVID-19 provocata dal virus SARS-CoV-2 durante gli A.A. 2019/20 e 2020/21. Nel caso si rendesse necessario anche nell'A.A: 2021/22 tutte le attività didattiche previste saranno erogate in modalità a distanza o mista facendo uso della piattaforma Microsoft Teams (il cui accesso è gratuito per gli iscritti all'Università degli Studi di Perugia).

Le attività di ogni anno di corso sono articolate in due semestri, gli insegnamenti hanno durata semestrale ed alcuni sono articolati in moduli. Il CdS si articola in più curricula che si differenziano per 29 CFU al II semestre del 1° anno a cui si aggiungono i CFU dedicati alla prova finale (12 CFU di tirocinio + 24 CFU per la tesi di laurea). Dei 55 CFU rimanenti, 24 sono dedicati a discipline chimiche comuni a tutti i tre curricula, 12 a discipline affini e integrative, 2 ad un corso di Esperienze Professionali, realizzato in collaborazione con enti e aziende, 2 a un corso introduttivo di normativa REACH e CLP. Completano il percorso 12 CFU in insegnamenti scelti liberamente dallo studente fra tutti quelli offerti dall'Ateneo, 3 CFU dedicati alla Lingua Inglese.
Informazione in corso di inserimento
Informazione in corso di inserimento
Conoscenze richieste per l'accesso
Requisiti curriculari
Per l'accesso al Corso di Laurea Magistrale in Scienze chimiche sono richiesti i seguenti requisiti curriculari:
1. essere in possesso di una laurea nelle classi 21 ex D.M. 509/99 o L-27 ex D.M. 270/04, Laurea in Chimica o in Chimica Industriale dei previgenti ordinamenti quinquennali, o altro titolo di studio equivalente conseguito all'estero e riconosciuto dal Consiglio del CdS, ovvero altro titolo di studio di primo livello, a condizione che siano stati acquisiti almeno 90 CFU in discipline di area chimica, di cui almeno 12 CFU di area chimica generale-inorganica (SSD CHIM/03), almeno 12 CFU di area chimica fisica (SSD CHIM/02) e almeno 12 CFU di area chimica organica (SSD CHIM/06).
2. Aver acquisito almeno 18 CFU di area Matematica e Fisica.
3. Avere una conoscenza della lingua inglese almeno di livello B1.

Eventuali integrazioni dei requisiti curriculari devono essere acquisite prima dell'iscrizione al CdS.

Verifica della personale preparazione
In presenza dei requisiti di cui ai punti precedenti, l'adeguatezza della personale preparazione si ritiene verificata qualora la Laurea di primo livello sia stata acquisita con una votazione almeno pari a 90/110, o equivalente. Se la Laurea è stata ottenuta con un punteggio inferiore, la verifica della personale preparazione viene effettuata attraverso un colloquio o test delle conoscenze, secondo le modalità, i criteri e le procedure fissate dal Consiglio di Corso di Studio e pubblicate nel Regolamento del CdS.
Modalità di ammissione
Secondo quanto previsto dalla normativa vigente, l'adeguatezza della personale preparazione degli studenti in possesso dei requisiti curriculari deve essere oggetto di verifica. Per procedere all'iscrizione al CdS l'adeguatezza della preparazione personale si ritiene automaticamente verificata nel caso in cui la laurea che dà titolo all'accesso sia stata conseguita con una votazione pari o superiore a 90/110 (o equivalente). In caso di votazione inferiore, è invece necessario procedere alla verifica della preparazione personale, come dettagliato di seguito.

Per immatricolarsi è necessario richiedere il nulla-osta tramite un apposito modulo disponibile in rete sul sito del CdS (Domanda di valutazione per l'accesso ai corsi di laurea magistrale, vedi sito web in calce) da inoltrare al Presidente del CdS che valuterà la sussistenza dei requisiti di ammissione. Nei casi in cui i requisiti curriculari siano soddisfatti e la votazione finale della laurea che dà titolo all'accesso sia stata conseguita con una votazione pari o superiore a 90/110 (o equivalente), il Presidente del CdS concede il nullaosta. Per i richiedenti che, pur avendo i requisiti curriculari, abbiano conseguito la laurea con un voto inferiore a 90/110 è prevista una verifica della preparazione personale attraverso un colloquio che verterà su argomenti di base delle discipline chimiche. Il colloquio avverrà alla presenza di una Commissione, istituita dal CdS, presieduta dal Presidente del CdS e composta da un docente di area Chimica Generale e Inorganica (CHIM/03), un docente di area Chimica Fisica (CHIM/02) e un docente di area Chimica Organica (CHIM/06). In base all'esito della verifica, la Commissione preposta può concedere il nulla-osta all'iscrizione per uno qualunque dei curricula oppure individuare un percorso formativo specifico.

Gli studenti non in possesso dei requisiti curriculari potranno anch'essi formulare istanza al Presidente del CdS utilizzando l'apposita modulistica. La Commissione per il rilascio del nullaosta avrà il compito di esaminare le istanze presentate per valutare i requisiti curriculari del richiedente e stabilire i debiti curriculari da sanare prima di iscriversi al CdS. Lo studente può colmare gli eventuali debiti formativi con l'iscrizione a singoli insegnamenti universitari e superamento delle relative prove di profitto. Gli studenti otterranno il nullaosta, e quindi potranno essere immatricolati, solo dopo aver sanato i debiti formativi assegnati.
Orientamento in ingresso
L'orientamento in ingresso è coordinato da un delegato all'orientamento nominato dal Direttore del Dipartimento (Dott. Stefano Crocchianti). Per tutte le iniziative di orientamento, la Presidente del CdS si avvale della collaborazione di un gruppo di docenti (Prof. Marco Paolantoni, Prof.ssa Loredana Latterini, Dott.ssa Laura Goracci).

L'attività di orientamento è svolta sia presso la propria struttura, sia, su richiesta, presso le scuole superiore limitrofe.
Inoltre, è disponibile un sito web del CdS dedicato all'orientamento (http://www.dcbb.unipg.it/orientamento) e il canale Youtube 'Fare chimica a Perugia' (https://www.youtube.com/channel/UCN9x7bYJhBtiVf-BYe0Jh2Q) dove sono disponibli video di orientamento a cura del corpo docente e degli studenti del CdS.

Materiale audio/video per l'orientamento a distanza è, inoltre, disponibile presso il sito d'Ateneo 'Orientati a distanza' (https://www.unipg.it/orientamento/orientamento-virtuale/orientati-a-distanza).

Il CdS partecipa alle numerose attività di orientamento intraprese dall'Ateneo e che sono elencate nel file allegato in calce. Il Servizio Orientamento di Ateneo offre un supporto informativo utile agli studenti in ingresso e promuove il coordinamento delle azioni tra i diversi Dipartimenti dell'Ateneo. Organizza i Saloni di orientamento di Ateneo e partecipa alle altre occasioni di incontro con gli studenti sul territorio regionale e ed extra-regionale. Il Servizio Orientamento predispone anche iniziative dedicate all'orientamento per l'ingresso alle Lauree Magistrali.

Per quanto riguarda le iniziative singole del CdS, queste sono rivolte essenzialmente agli studenti nel corso di Laurea in Chimica dello stesso Ateneo. In particolare, le attività di informazione/orientamento sono rivolte agli studenti del terzo anno e consistono nella presentazione delle linee di ricerca di ambito chimico presenti all'interno del Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie. Lo scopo è quello di informare gli studenti sulle possibilità di stages/tirocini e sulle opportunità offerte dalla laurea magistrale. L'illustrazione delle linee di ricerca è anche di aiuto nella scelta del curriculum fra quelli previsti dal CdS. Queste attività si articolano in diverse sessioni pomeridiane seguite da visite dei laboratori, secondo un calendario analogo al seguente che è quello relativo all'A.A. 2019-20 (fornito a titolo di esempio):


Mercoledì 8/10: Tutto quello che c'è da sapere sulla Tesi di Laurea, le attività di tirocinio e stage, Mobilità Erasmus, altre forme di mobilità, Echemtest (a cura della presidente del CdS)

Mercoledì 8/10: illustrazioni delle attività del gruppo di ricerca della Prof.ssa C. Emiliani

Giovedì 10/10: illustrazioni delle attività del gruppo di ricerca del Prof. L. Vaccaro e del Prof. F. Elisei

Venerdì 11/10: illustrazioni delle attività del gruppo di ricerca del Prof. F. De Angelis e del Prof. A. Macchioni

Lunedì 14/10: illustrazioni delle attività del gruppo di ricerca del Prof. D. Cappelletti e della Prof.ssa A. Morresi

Giovedì 17/10: illustrazioni delle attività del gruppo di ricerca del Prof. G. Cruciani e della Prof.ssa N. Balucani

Gl incontri sono stati seguiti da visite ai laboratori di ricerca.

La Presidente del CdS e un gruppo di docenti (Proff. R. Germani, A. Romani, L. Latterini e Dott.ssa D. Bonelli) rimangono a disposizione degli studenti per informazioni e chiarimenti sul percorso formativo. Inoltre, gli studenti interessati al CdS, ma non in possesso dei requisiti per l'ammissione o che abbiano conseguito altri titoli di studio in area chimica (ad es. Laurea in Farmacia e CTF), ricevono assistenza nel definire il relativo percorso formativo di recupero.
Orientamento e tutorato in itinere
Il CdS ha attivato un servizio di tutorato e orientamento in itinere per l'accompagnamento degli studenti durante il corso di studio ed ha designato i docenti Prof. R. Germani, Prof.ssa L.Latterini, Prof. A. Romani quali referenti per tale servizio con il compito di informare ed orientare gli studenti nel loro percorso di studio tramite colloqui e incontri su richiesta degli interessati.

Infine, l'ateneo offre la possibilità di sostenere colloqui individuali durante il corso di studi e colloqui individuali di orientamento professionale per gli studenti in procinto di laurearsi. Per dettagli, si veda l'allegato pdf riportato in calce.

Gli studenti diversamente abili per il supporto durante le attività didattiche e di laboratorio saranno assistiti dal gruppo di docenti menzionato.

L'Ateneo mette in atto delle iniziative a favore degli studenti diversamente abili consultabili all'indirizzo
http://www.unipg.it/disabilita-e-dsa
Numero degli iscritti
Secondo i dati forniti dall'Ateneo (aggiornati al 7/9/2020) gli studenti iscritti al I anno della laurea Magistrale in Scienze Chimiche (L-54), risultano 38 per l'anno accademico 2019-20, in leggera diminuzione rispetto all'anno precedente (45 per l'AA 2018-19) ma in aumento rispetto all'AA 2017-2018 (22). Complessivamente, gli iscritti sono 83, di cui 82 risultano in corso.

La quasi totalità degli iscritti al primo anno (35 su 38) risulta aver sostenuto almeno un esame, con una media di CFU acquisiti pari a 39,18 e con votazione media di 28,02 (dati aggiornati al 7/9/2020).

Nell'anno solare 2019 si sono laureati 22 studenti, di cui 19 entro la durata legale del corso; 18 laureati hanno conseguito una votazione uguale o superiore a 106/110 (dati aggiornati al 7/9/2020).
Risultati in termini di occupabilità
Secondo i dati riportati su Universitaly (sezione 'Condizione occupazionale rilevata e caratteristiche dei laureati', che si riferiscono alla ricognizione AlmaLaurea con dati aggiornati ad aprile 2020, vedi link) ad un anno dal conseguimento del titolo di studio il tasso di occupazione dei laureati del CdS e' pari al 94% (il tasso di occupazione scende al 72% e 60% quando si considera un lasso temporale dal conseguimento del titolo pari a 3 e 5 anni, rispettivamente). Secondo gli stessi dati, gli occupati che utilizzano in misura elevata le competenze acquisite con la laurea sono pari al 40% ad un anno dal conseguimento del titolo, cifra che poi sale raggiungendo valori massimi considerando i dati a 5 anni. Il guadagno mensile netto dei laureati è pari a ca. 1300 euro a un 1 anno dalla laurea per salire successivamente a 1750 a 3 anni.