SMAART

Il Dipartimento di Chimica partecipa alle attività del Centro di eccellenza SMAArt dell’Università di Perugia (Scientific Methodologies applied to Archaeology and Art, http://www.smaart.it).

Nel Centro di eccellenza SMAArt, istituito dal MURST nel 2000, convergono sinergicamente alcuni gruppi di ricerca dell’Università di Perugia che operano nel campo delle scienze umanistiche e delle scienze chimiche, fisiche, biologiche ed informatiche applicate allo studio dei materiali e loro interazioni con l’ambiente. Questi gruppi appartengono a cinque Dipartimenti dell’Università (Dipartimento Uomo e Territorio, Dipartimento di Chimica, Dipartimento di Scienze della Terra, Dipartimento di Scienze della Formazione, Dipartimento di Medicina Sperimentale e Scienze Biochimiche, Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale) ed alcuni laboratori del Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM).

Le ricerche svolte nell’ambito dello SMAArt riguardano indagini sui materiali costitutivi dei reperti archeologici, finalizzate alla loro classificazione, provenienza e datazione, oppure indagini sui materiali delle opere d’arte, volte a caratterizzarne le tecniche esecutive e a valutarne lo stato di conservazione. Altre attività di ricerca riguardano metodologie innovative di intervento, come la messa a punto di materiali e metodi per il consolidamento e la protezione.

Lo SMAArt dispone di un laboratorio mobile (MOLAB) con dieci strumenti portatili per indagini non-invasive in-situ su manufatti di interesse storico-artistico. Inoltre, dispone di uno specifico laboratorio per misure micro-spettroscopiche e gas-cromatografiche.

Nell’ambito delle attivita’ del centro SMAArt viene rilasciato un Dottorato di Ricerca europeo (Progetto EPISCON, European PhD in Science for Conservation, a Marie-Curie Action, http://www.episcon.scienze.unibo.it) in Chimica applicata allo studio e alla conservazione delle opere d’arte.

Il Centro SMAArt è Coordinatore del progetto europeo Eu-ARTECH (Access, Research and Technology for the conservation of the European Cultural Heritage, http://www.eu-artech.com). Eu-ARTECH e’ un Consorzio di 12 istituzioni europee che si occupano di studio, conservazione e valorizzazione di opere d’arte, sia a livello operativo che di ricerca. Del Consorzio fanno parte, oltre all’Universita’ di Perugia, istituzioni prestigiose come l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, il CNR (con l’Istituto per la Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali e l’Istituto Nazionale di Ottica Applicata, Firenze), il Centre de Recherche et des Restauration des Musees de France (laboratori del Palais du Louvre, Parigi), l’Institute Royal du Patrimoine Artistique di Bruxelles, i laboratori della National Gallery di Londra, l’Instituut Collectie Nederland di Amsterdam, il Bayerische Landesamt fur Denkmalpflege di Monaco e altri.

Consiglio Direttivo:

Presidente: Prof. B.G. Brunetti            

Vice Presidente: Prof. M. Rosi

Membro: Prof. S. Clementi           

Membro: Prof. F. Bistoni

Membro: Prof. F.F. Mancini

Membro: Prof. G. Poli

Membro: Prof. M. Gualtieri

Segretario Amm.vo: Dr.ssa Cristina Martinelli (tel.: 075.585.2164)

Personale Tecnico TD: Dr.ssa Ilaria Sebastiani (tel.: 075.585.5509)